Odio il porno

Odio il porno

by Liberati In Cristo On 12/11/2020

La pornografia è un problema.


Il porno è come un narcotico, si appropria del cervello, ridefinisce la sessualità umana e nel frattempo rovina vite, distrugge famiglie e destabilizza ministeri. Francamente è un problema che mi snerva, infatti sono stanco della devastazione che Satana causa a bambini, donne, famiglie, pastori, chiese e al mondo con questo tragico male.

Per me il porno è diventato un problema quando avevo solo sei anni e per grazia di Dio questo problema è finito quando Gesù mi ha salvato all’età di diciassette anni. Tuttavia so che raramente succede in modo così netto. È ancora una tentazione, sì, la tentazione abbonda nella città in cui vivo e nel cuore che ho, ma la grazia sovrabbonda in Gesù Cristo.

Cari amici, io odio il porno. Ecco perché:

Odio il porno perché è una perversione di quanto Dio ha creato nell’uomo e nella donna.

Odio il porno perché sfrutta donne fatte ad immagine di Dio rendendole immagini per la lussuria dell’uomo.

Odio il porno perché trasforma le donne in prodotti di consumo mentre sono creature gloriose fatte ad immagine di Dio.

Odio il porno perché amo le donne – in particolare mia moglie e le mie tre figlie.

Odio il porno perché trasforma un’esperienza appagante per l’anima – il sesso con un consorte fedele – in un’esperienza di autoerotismo contorta e riduttiva per l’anima.

Odio il porno perché rende figli e figlie di Dio schiavi del sesso.

Odio il porno perché trasforma potenziali missionari in cristiani impotenti.

Odio il porno perché distrugge il matrimonio, spesso anche prima che inizi.

Odio il porno perché allunga l’adolescenza mantenendo gli uomini allo stadio di ragazzi.

Odio il porno perché mente agli uomini riguardo alla bellezza e li spinge a cercare una pornostar piuttosto che una donna che teme il Signore.

Odio il porno perché priva uomini e donne della piena gioia dell’obbedienza.

Odio il porno perché spezza la fiducia tra marito e moglie.

Odio il porno perché è un’attività diabolica, satanica che silenziosamente guida migliaia e migliaia di persone verso l’inferno.

Odio il porno perché squalifica i pastori e produce chiese impotenti. (Pastori, se siete pornodipendenti, siete squalificati e state uccidendo la vostra chiesa!)

Odio il porno perché sospetto sia il motivo principale per cui non riusciamo a fondare più chiese e inviare più missionari.

Odio il porno perché squalifica i predicatori del Vangelo che potrebbero riempire le chiese nella mia città e in tante altre.

Odio il porno per la delusione che provoca nei bambini quando il loro papà deve spiegare perchè ha perso il lavoro o un ruolo di leader nella chiesa.

Odio il porno perché insegna ai bambini una visione distorta del sesso prima che ne parlino con genitori amorevoli.

Odio il porno perché non voglio più sedermi in soggiorno con mogli devastate e confuse che singhiozzano e uomini distrutti, imbarazzati, condannati per essere stati scoperti.

Odio il porno perché porta a stupro, molestie e perversioni che possono devastare le persone per il resto della loro vita.

Odio il porno perché chiude gli uomini in loro stessi, soffocando l’ambizione di santificare il nome di Dio.

Odio il porno perché dice che il peccato, Satana e il mondo danno più soddisfazione del nostro Dio uno e trino e della Sua grazia.

Odio il porno perché odio rimorsi empi e condanne.

Odio il porno perché costringe i genitori a temere che, in qualsiasi circostanza, il loro bambino possa vedere qualcosa e diventarne dipendente.

 

Ma amo Gesù.

Amo Gesù perché Lui ama chi ha problemi con il porno.

Amo Gesù perché Lui può liberare cuori dipendenti dal porno.

Colui che non ha conosciuto dipendenza dal porno, Egli lo ha fatto diventare pornodipendente per noi, affinché noi diventassimo giustizia di Dio in Lui.

Colui che non ha conosciuto peccato, Egli lo ha fatto diventare peccato per noi, affinché noi diventassimo giustizia di Dio in Lui. (2 Corinzi 5:21).

In questa affermazione straordinaria, Paolo mette fine al problema della pornografia.

Caro amico, non sei più in Adamo ma in Gesù. Gesù è diventato un sostituto. È come se fosse diventato Lui il pornodipendente, ricevendo la giusta punizione per le nostre perversioni e tu fossi diventato il giusto figlio (o figlia) di Dio con tutti i benefici che ciò comporta.

Caro amico, in un atto di Amore e Giustizia, nell’opera di Cristo sulla croce, attraverso la fede in Lui, tu ora sei pulito, santo, accettato, perdonato e libero. Proprio così . . . libero!

Amo Gesù!


Autore: Eric Simmons

© Desiring God, © Coram Deo