Le 10 ragioni per cui la pornografia ha forza anche nella chiesa

1.     La chiesa è spesso reticente nel parlare di sessualità. Nonostante la Bibbia affronti l’argomento sesso, noi tendiamo a trascurarlo. Di conseguenza, i credenti ascoltano voci che parlano della sessualità in modo sbagliato, perdendo così di vista la bellezza della sessualità, creata da Dio.

 

2.     In generale, le chiese non riescono a fare discepoli. Il discepolato cristiano insegna ai credenti come adorare Dio, indossare l’armatura e respingere le tentazioni del nemico. In molte chiese, il "discepolato" riguardo la sessualità, è limitato; afferma semplicemente che il peccato sessuale è condannato, senza approfondire l’insegnamento divino. Da ciò ne scaturiscono credenti mal equipaggiati a combattere la tentazione e troppo spaventati per confessare il proprio peccato.

 

3.     Il nemico usa il piacere fugace per allontanarci dalla vita eterna. Come ha fatto con Adamo ed Eva, il Nemico continua a far sembrare i frutti sull'albero così belli, che ignoriamo le conseguenze a lungo termine della morte eterna. Il piacere che regala la pornografia - per quanto temporaneo e fugace - prevale sul desiderio di essere fedeli al Dio eterno.

 

4.     Il richiamo della pornografia si basa su desideri naturali. Dio ci ha creati come individui sessuali, dandoci parametri chiari per esprimere la nostra sessualità. I desideri sessuali però, devono essere espressi “all’interno” del bellissimo contesto del matrimonio. Purtroppo gli stessi desideri sotto l'influenza del nemico, possono diventare distorti e dannosi. In entrambi i casi, i desideri sessuali non scompaiono.

 

5.     La nostra esposizione alla pornografia è spesso precoce. Ad essere sincero, non ricordo la prima volta che ho visto un filmato pornografico. So di essere apparentemente giovane e non ricordo la prima volta in cui l’ho fatto. L'esposizione precoce al porno lascia nella tua mente immagini che non vengono mai cancellate del tutto.

 

6.     Questo peccato ora viene “consumato” in segreto. Ai miei tempi, l'uso della pornografia richiedeva di andare al minimarket, chiedere in silenzio una rivista celata dietro un bancone, per poi nasconderla rapidamente in un sacchetto di carta. L'accesso al computer ora cancella il senso di vergogna di dover andare a "sbirciare" in giro.

 

7.     La pornografia "soft" è diventata accettabile. Quando guardiamo delle cose che sappiamo non essere gradite a Dio - anche se non classificate come “a luci rosse” - apriamo la porta al nemico, che fa strada nelle nostre vite. Satana non perde mai tali opportunità.

 

8.     L'uso della pornografia è diventato scontato. Più di uno studio ha dimostrato che l'uso della pornografia è molto diffuso, anche tra i vertici della chiesa. Ho visto responsabili di chiesa cadere nel peccato sessuale - e il fallimento diventa quasi una norma accettata.

 

9.     La pornografia alimenta il desiderio sessuale, non lo affievolisce. Guardare il porno, credendo di soddisfare i propri bisogni sessuali, non ti aiuterà. In realtà, la pornografia ti fa desiderare qualcosa, non riuscendo mai a soddisfare appieno. Il desiderio insoddisfatto ti porterà solo verso l'idolatria e la dipendenza.

 

10.  La pornografia offre un piacere diverso dall’impegno e il duro lavoro che richiedono le relazioni. Le relazioni richiedono uno sforzo. La nostra cultura individualista ed edonista desidera un tipo di divertimento che non richiede fatica; ecco cosa promette la pornografia - o almeno convince di regalarci.

 

Se stai lottando contro la pornografia, ti incoraggio a contattarci. Prega soprattutto che la tua famiglia cristiana / la chiesa, i tuoi amici e i tuoi figli, non cadano sotto il potere di questo peccato.

 

Autore: Chuck Lawless