4 Ragioni per cui piace la pornografia

4 Ragioni per cui piace la pornografia

by Liberati In Cristo On 01/04/2016

E’ importante capire l’appiglio della pornografia: Quali sono i veri motivi che spingono gli uomini a sempre tornare alla pornografia. Penso che ci siano 4 motivi principali:

  1. La pornografia è facile, ma i rapporti umani sono difficili.

I rapporti umani, specialmente quelli più intimi, richiedono lavoro.

Ogni giorno abbiamo il dovere di preoccuparci di cosa sta succedendo nelle vite degli altri. Dobbiamo sopportare cattivi umori, atteggiamenti offensivi e l’egoismo – sia in noi stessi che negli altri.

Al contrario, la pornografia offre la possibilità di avere intimità senza rischi.

La pornografia offre alle persone quel mondo di fantasia in cui non c’è bisogno di conoscere nessuno, non c’è il corteggiamento o nessun sacrificio per il beneficio degli altri. E per molti, questo è ottimo: non solo puoi evitare le difficoltà dei veri rapporti, ma puoi anche avere il piacere di avere milioni di donne virtuali che provvedono a ogni tuo capriccio.

  1. La pornografia è comoda, ma la vita è stressante.

Nella vita le cose vanno male. Siamo frustrati dalle nostre aspettative irrealizzate. Le persone ci deludono. Le tragedie succedono. Ci ammaliamo. Ci stanchiamo. Ci troviamo a volte in forte dissenso con gli altri. La vita è stressante.

In contrasto, la pornografia offre un mondo comodo in cui non c’è niente che va male. La pornografia è una montatura già pronta in cui noi sappiamo che avremo esattamente quello che vogliamo.

Di sicuro, sappiamo che è tutto finto. E’ come il “wrestling” che fanno vedere in TV od un reality show. Tutte queste cose hanno successo non perché ci ingannano in farci credere che queste storie siano vere, ma hanno successo perché noi chiediamo di essere ingannati. Noi siamo contenti di avere la possibilità di sospendere la realtà.

  1. La pornografia è eccitante, mentre la vita è noiosa.

La parola “noia” inizialmente fu usata da autori francesi quando scrivevano di sentirsi scontenti quando la vita diventava stancante.

Mentre il sentimento di noia probabilmente c’è sempre stato, è solo negli ultimi 300 anni che l’abbiamo visto diventare un’epidemia sociale. Blaise Pascal diceva che la noia era il dilemma dell’uomo moderno quando “gli mancano le distrazioni e non ha nessuna passione o passatempo che lo assorbe.”

La noia è frutto di una cultura orientata al piacere. Mentre ricchezze e tempo libero aumentano, così anche la nostra fame per le distrazioni.

Nell’aspettarci stimoli ed eccitazioni costanti, la vita di ogni giorno può sembrare monotona in confronto. Con Google a portata di mano, l’informazione è ovunque, ma noi possiamo facilmente distaccarci, diventare anonimi spettatori che raramente prendono i rischi di coinvolgimento vulnerabile od impegno appassionato.

Culturalmente noi siamo colpevoli del peccato di tolleranza, cioè il peccato che crede in niente, non s’importa di niente, cerca di non sapere niente, interferisce con il niente, si gode niente, odia niente, trova scopo in niente, vive per il niente e rimane vivo perché non c’è niente per cui vale la pena morire.

La pornografia offre un mondo di eccitazione sessuale alle nostre menti annoiate. La pornografia è una forma altamente “sessualizzata” della cultura in cui viviamo, basata sulle immagini, un mondo in cui miliardi di immagini stanno dipingendo mille parole a velocità allucinanti. La pornografia offre una fantasia puramente di stimoli sessuali.

  1. La pornografia fa sentire forti gli uomini, mentre la vera vita li fa sentire impotenti.

E’ facile sentirsi piccoli in questo mondo. Intuitivamente sappiamo che il mondo non gira intorno a noi, ma questo non ci ferma a sperare che lo facesse veramente. Noi vogliamo che altri prestano attenzione a noi, a farci sentire importanti, a metterci al primo posto. Questo desiderio è a volte così forte che ad un certo punto potremmo iniziare a sentirci che ne abbiamo diritto: Vogliamo un piccolo angolo del mondo in cui noi siamo il re.

La pornografia offre un sacco di potere. In un mondo irreale alimentato dalla pornografia, le ragazze non dicono mai no. Nella pornografia non ci sono barriere sociali tra un uomo e la donna dei suoi sogni. La pornografia ti vende l’idea che le belle donne sono dei trofei – pezzi da collezione che mostrano al mondo cos’è un vero uomo. La pornografia rende anche il dominio maschile in un modo sessuale, permettendo agli uomini di fantasticare riguardo un mondo dove le donne adorano essere trattate come degli oggetti.

 

Autore: Mike Genung